Antonio ha salutato alcuni farmaci dopo la dieta!

Portrait of happy mature man sitting near a lake looking at camera and smiling. Senior caucasian man sitting on a log by the lake on a summer day.
Ancora una volta è la voce dei pazienti ad esprimersi sugli effetti e sugli obiettivi conseguiti dalla Dieta Chetogenica. Ogni situazione clinica è diversa da un’altra: è molto interessante notare come, anche in presenza di quadri complessi e parametri di salute sballati, la Dieta Chetogenica intervenga a “normalizzare” alcune situazioni, restituendo uno stato di benessere ai pazienti che la seguono.

Nella testimonianza seguente scopriremo l’esperienza di un paziente che ha seguito la Dieta Chetogenica, che ha fatto un periodo di stop, riprendendola poi in un secondo momento.

La storia che ci racconta Antonio è molto interessante perché dopo la Dieta Chetogenica ha finalmente potuto azzerare i farmaci che assumeva per una forma iniziale di diabete tipo 2! Scopriamo di più nell’intervista.

Quando ha iniziato a seguire la Dieta Chetogenica?

Ho seguito la Dieta Chetogenica tre anni fa, a marzo 2014. Ho perso 12 chili all’epoca e poi un anno e mezzo fa l’ho ripetuta. Mi sono trovato benissimo perché i risultati si vedono nel breve tempo. I 12 chili li ho smaltiti nel giro di 2 mesi.

Le è stato facile seguire questo metodo dietetico?

Non posso negare che sia una dieta restrittiva e non semplice per chi come me prima mangiava spesso pasta e si è poi trovato a mangiare i prodotti nuovi che non conoscevo. Non è semplice ma il sacrificio è ricompensato e in questo è stato fondamentale il centro medico che mi ha seguito. Una volta a regime però bisogna controllarsi…ed io dopo un anno e mezzo ho ripreso la dieta chetogenica perché avevo rimesso un po’ di peso (pur non avendo rimesso tutti i chili persi in precedenza).

Doverla rifare è stato complicato?

No, anche perché anche la seconda volta ho ottenuto risultati quasi immediati: questo è l’aspetto più importante della Dieta Chetogenica, utile ad auto-incoraggiare i pazienti. Non nascondo che la prima volta che la seguii, dopo un mese, dovetti restringere il guardaroba. Persi quasi tutto il grasso dell’addome in poco tempo.

Un guardaroba nuovo una volta dimagrito. Solo questo il beneficio?

Parallelamente ho visto dei miglioramenti anche dal punto di vista della salute. Il grasso addominale accumulato mi portava anche una resistenza insulinica, problemi di trigliceridi, di fegato con valori sempre fuori della norma per le transaminasi. Dopo la Dieta Chetogenica, il mio medico mi ha praticamente “azzerato” la cura che stavo facendo con i farmaci (la metformina, ndr) per contrastare una forma iniziale di “diabete alimentare”.

Cosa è successo poi quando ha ripreso peso?

Ho preso 2-3 chili durante le feste. Ma poi per fortuna li ho ripersi velocemente. L’esperienza della Dieta Chetogenica già seguita in precedenza è servita a farmi perdere quel poco di peso nuovamente accumulato. Senza la Dieta Chetogenica, sempre seguita correttamente presso il centro medico, non avrei mantenuto questo risultato nel tempo, non solo in termini di chili ma anche di pillole da prendere e di risultati quando faccio le analisi del sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *