Perché è fondamentale assumere integratori a supporto della Dieta Chetogenica?

Scopriamo insieme alla Dott.ssa Adriana Carotenuto, Biologa Nutrizionista, il ruolo della supplementazione in questo percorso dietologico, e quali sono gli integratori fondamentali.

Gli effetti positivi della Dieta Chetogenica sulla salute sono ormai ampiamente dimostrati, non solo in relazione al dimagrimento ma anche ad altri fattori quali, tra i più importanti:

  • Infiammazione (acne, asma)
  • Ovaio policistico
  • Colesterolemia
  • Trigliceridemia
  • Controllo della sintomatologia di diverse malattie neurologiche, come Epilessia, Alzheimer, SLA, Parkinson, ed Emicrania
  • Apnee notturne

La Dieta Chetogenica è caratterizzata da un basso apporto di carboidrati, da un ridotto contenuto di grassi e da una dose di proteine nella razione giornaliera.

Per ottimizzarne l’efficacia è però fondamentale l’uso di integratori, al fine di garantire un corretto apporto di micronutrienti durante il percorso dietologico, poiché in questo regime dietetico è necessario escludere alcune fonti alimentari per consentire l’attivazione del meccanismo di chetosi, o per aumentarne l’efficacia.

Tra questi, gli integratori fondamentali sono:

OMEGA 3

Spesso nella nostra alimentazione assumiamo una quantità troppo ricca di Omega 6 (presenti in oli vegetali ed alimenti processati), rispetto alla quantità di Omega 3 (presenti nei pesci grassi).

Tutto questo porta l’organismo ad uno stato infiammatorio generalizzato. Per cui è necessario mantenere un giusto equilibrio tra i due tipi di Omega.

Gli Omega 3 sono rappresentati dagli acidi grassi eicosapentaenoico (EPA) e docosaesaenoico (DHA).

Questi acidi grassi sono essenziali, e sono presenti normalmente in alimenti quali salmone, sardine, e sgombro, e si possono quindi assumere attraverso la dieta.

Gli Omega 3 sono necessari per:

  • ridurre il rischio cardiovascolare
  • ridurre l’infiammazione
  • ritardare il processo di invecchiamento legato ad un declino mentale

Spesso però non riusciamo con la sola alimentazione a raggiungere dei livelli ottimali. Nella Dieta Chetogenica, in particolare, la supplementazione con Omega 3 permette di mantenere un buon equilibrio tra i due tipi di Omega, e questo porta di conseguenza ad un’ottimizzazione degli effetti del protocollo sulla salute del paziente quali ad esempio una diminuzione dei trigliceridi (spesso in aumento nella Dieta Chetogenica), dei marcatori infiammatori, e dell’insulina.

MAGNESIO

Molto spesso questo minerale è carente nella nostra alimentazione per diversi fattori quali:

  • Abuso di farmaci
  • Abuso di alimenti trasformati

Tale elemento è fondamentale per la salute di ognuno di noi in quanto è in grado di sostenere il sistema immunitario, regolare il livello di zuccheri ed aumentare la quantità di energia a disposizione.

L’integrazione di Magnesio, inoltre, concorre a ridurre l’irritabilità, i disturbi del sonno ed i crampi muscolari.

Nella Dieta Chetogenica, in particolare, potrebbe essere necessario incrementare l’apporto di questo macroelemento per sopperire ad una mancata assunzione di alimenti che ne contengono in grande quantità, quali fagioli e frutta. Infatti, il livello ottimale di questo micronutriente è di 200-400 mg al giorno, che è possibile facilmente raggiungere con una supplementazione adeguata.

Vitamina D

La sua integrazione è fondamentale indipendentemente dal protocollo di dimagrimento utilizzato. Possiamo affermare, infatti, che la carenza di questo minerale è molto comune ed integrarla è importante per il nostro benessere.

La Vitamina D è essenziale poiché facilita l’assorbimento di calcio. Il suo apporto è spesso inadeguato per chi segue la Dieta Chetogenica per una conseguente necessità di ridurre e/o eliminare dall’alimentazione i cibi che lo contengono, o per chi è intollerante al Lattosio.

Il calciosvolge, infatti, numerose azioni, quali:

  • La regolazione ottimale della crescita cellulare
  • Il sostegno e buon funzionamento del sistema immunitario
  • La riduzione dell’infiammazione cronica generalizzata
  • La salute delle nostre ossa

Inoltre, nella Dieta Chetogenica il calcio è necessario poiché gli alimenti proteici ne apportano basse quantità, e l’eliminazione urinaria dei corpi chetonici aumenta la Calciuria.

Vitamine e Minerali

Nella Dieta Chetogenica, a seguito di un minore apporto di carboidrati, si ha una notevole perdita di liquidi con conseguente abbassamento dei livelli di Vitamine e Minerali fondamentali.

Tra i più importanti:

  • il Potassio, responsabile della contrazione muscolare e conduzione dell’impulso nevoso e quindi fondamentale per garantire una buona funzionalità cardiaca
  • il Sodio, che insieme al Potassio è fondamentale per mantenere un buon livello osmotico cellulare in relazione all’ambiente extracellulare ed una buona funzionalità del sistema nervoso e immunitario
  • il Magnesio, determinante anch’esso per una corretta conduzione dell’impulso nervoso, nella contrazione muscolare; rappresenta anche un cofattore per ben 300 enzimi.

L’apporto di questi diversi micronutrienti porta, durante la Dieta Chetogenica, ad una riduzione dei possibili sintomi ad essa correlati quali:

  • crampi muscolari
  • mal di testa
  • stanchezza

Come spiegatoci dalla Dott.ssa Adriana Carotenuto è quindi di fondamentale importanza fornire al nostro organismo una supplementazione adeguata di questi elementi essenziali, per preservare il benessere e il buon funzionamento delle nostre funzioni vitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *